Motivazioni 2017

Motivazione dei premi 2017

SEZ. A

LUCIO VITULLO – FAVOLA DEL SOLE E DELLLA LUNA
STUPENDA ANALOGIA TRA L’UNIVERSO E L’UOMO. IL SOLE E LA LUNA SI GUARDANO E SI INNAMORANO COME SUCCEDE PER I COMUNI MORTALI. C’E’ ARMONIA TRA LE COSE, MA C’E’ ANCHE DISTACCO DAL MOMENTO CHE IL SOLE SA SOLTANTO ILLUMINARE.

 

UMBERTO D’OVIDIO – SOLITUDINE
L’AUTORE, TRAVOLTO DALLA SOLITUDINE, NON RIESCE A DORMIRE PERCHE’ QUESTA E’ INTRISA DI TRISTEZZA. APPASIONATA INVOCAZIONE ALLA LUNA AFFINCHE’ POSSA ELIMINARE IL SUO SENTIMENTO NEGATIVO.“CULLAMI… AVVOLGIMI…

 

AMELIA VALENTINI – RIGOPIANO
L’ANIMO DELL’AUTRICE E’ FERMO ANCORA LA’ SUL LUOGO DELLA TRAGEDIA, DOVE MOLTI GIOVANI VOLEVANO COSTRUIRE IL FUTURO ED INVECE HANNO COSTRUITO SOLO MORTE “SOTTO UN CIELO SENZA MISERICORDIA”. L’OPERA MERITA UN ELOGIO PARTICOLARE IN QUANTO AFFRONTA UN ARGOMENTO DI GRANDE SPESSORE IN QUALITA’ E IN PROBLEMATICITA’.

 

ANGELOMARIA DI TULLIO – L’AMICIZIA
TANTI HANNO PARLATO DI AMICIZIA. QUESTA E’ SICURAMENTE UN TESORO INESTIMABILE E NON TI ABBANDONA MAI. UN AMICO POTREBBE DARTI ANCHE LA VITA, MA E’ COMUNQUE DIFFICILE TROVARLO. L’AUTORE SI SPINGE OLTRE UNA VISIONE TRADIZIONALE DI AMICIZIA IN QUANTO AFFERMA NELL’OPERA DIALETTALE “LA PREPUTENZE E L’UMELTA’” CHE UN VERO AMICO NON E’ MAI PREPOTENTE E NELL’AMICIZIA (OPERA) CHE CI STA VERAMENTE CON TE E ‘ DISPOSTO ANCHE A SACRIFICARSI FINO IN FONDO.

 

MARIA GABRIELLA MILVA D’ARMI – QUATTRO BUCHI SULLA PELLE
A VOLTE NON CI SI RITROVA PIU’ CON LE PERSONE PIU’ VICINE QUANDO SI DIVENTA STRANI, COME SE QUATTRO BUCHI SULLA PELLE FOSSERO LE NOSTRE CARATTERISTICHE PRINCIPALI. L’ESTRANEITA’ DOMINA NELLE SOCIETA’ PIU’ EVOLUTE. QUESTO E’UN MALE CHE DOVREBBE ESSEREE ESTIRPATO PER MIGLIORARE I RAPPORTI UMANI.

 

SAVINO LUCE- PREMIO SPECIALE
L’AUTORE, SENSIBILE ALLE PROBLEMATICHE CONTEMPORANEE , HA SCRITTO TRE OPERE CHE TESTIMONIANO IL PASSAGGIO DELL’ANIMO UMANO DALLE CONDIZIONI NEGATIVE A QUELLE POSITIVE. NELL’ELABORATO DIALETTALE “LE ORME DI UN SOGNO”, IL POETA RILEVA IL FATTO CHE QUELLI CHE SI DROGANO INSEGUONO UN FALSO OBIETTIVO. NELLL’OPERA IN LINGUA, “L’ADULTO”, PROPONE UNA SOLUZIONE DEL PROBLEMA IN UNA PIU’ SINCERA ED AUTENTICA ARMONIA DELLE RELAZIONI UMANE. NELL’ULTIMA OPERA, “ I PRODIGI DELLA LUCE”, INFINE AFFERMA CHE SOLO I GRANDI VALORI RELIGIOSI ED ETICI POSSONO VERAMENTE AIUTARE IN MANIERA EFFICACE UNA SOCIETA’ IN CRISI COME LA NOSTRA.

ANITA MARCHETTO – A MIA MADRE
LA MADRE E’ LA COSA PIU’ BELLA CHE C’E’. SOLTANTO CHI HA UN FIGLIO, SA CONOSCERE TUTTO L’AMORE CHE SI PROVA PER ESSO. QUANDO UNA MAMMA NON C’E’ PIU’ , RESTANO LE ALTRE A PORTARE LA PALMA DELLLA BONTA’.

 

CICCHETTI NAVARRA GIULIANA – AU REVOIR PARIS
AFFASCINANTE E DETTAGLIATA ANALISI DEL MONDO PARIGINO, CON UNA SUADENTE VOGLIA DI VIVERCI PER SEMPRE. AL MOMENTO DEL COMMMIATIO “AU REVOIR PARIS” L’OPERA MERITA UNA CONSIDERAZIONE ECCELLENTE PER IL SEGUENTE MOTIVO: PARTENDO DA UNA VISIONE DEL MONDO PARIGINO, CARATTERIZZATO DA VARIE E PENTRANTI BELLEZZE E DA UN PROFONDO GUSTO DEL SUBLIME, L’AUTRICE SPINGE CIASCUNO DI NOI A NON DISPREZZARE LA VITA CHE CI E’ STATA DONATA, MA A PORENZIARLA IN TUTTI I MODI.

 

VIGNA VERONICA – IL TEMPO DEL RICORDO
BELISSIMO SONETTO MODERNO, CON METAFORE E SENTIMENTI AVVERTITI E ANALIZZATI CON TRASPORTO…LA POESIA MERITA UN ELOGIO PARTICOLARE PER L’USO DELLA METRICA E PER UN CONTENUTO VICINO ALLE SCUOLE DEL PRIMO NOVECENTO.

 

GHEZZO GIULIO DARIO – E BRUCIANO MANI CHE NON AMANO PIU’
OGGI LA VIOLENZA E’ SPESSO GRATUITA E MIETE VITTIME INNOCENTI.CIO’ E’ UN GRAN MALE, CHE NESSUNO MERITA… ANCHE QUESTO MALE (VIOLENZA) DOVREBBE ESSERE ESTIRPATO SE NON VOGLIAMO STUPIDAMENTE UCCIDERCI A VICENDA, SENZA ALCUN MOTIVO VALIDO.

 

DI PALMA ROSSANO – LACRIMA
IL POETA ANALIZZA E RIFLETTE IN OCCASIONE DEL SOPRAGGIUNGERE DI UNA LACRIMA. AVVERTE UNA PROFONDA TRISTEZZA NEL SUO CUORE.SI SPOSTA QUINDI, CON L’OPERA IN PROSA “LE FOGLIE DEL PRATER” IN UN CLIMA SOFFUSO E DELICATO DI VIENNA, CAPITALE DELL’AUSTRIA, OVE SI RESPIRA UN’ARIA INTRISA DI DELICATEZZA MUSICALE E DI BELLEZZA NATURALE,COME AI TEMPI DI MOZART E DI BEETHOVEN. SOFFERENZA E BELLEZZA APPAIONO ELEMENTI FONDAMENTALI PER LA CREAZIONE DI OPERE D’ARTE.

 

FOGLIA PIA – POESIA E’ AMORE
II SENTIMENTO E’ COMUNE, SIA IN AMORE CHE IN POESIA. QUESTA E’ L’ESPRESSIONE LINGUISTICA PIU’ AUTENTICA DEL SENTIMENTO PROFONDO, CHE SI MANIFESTA ANCHE NELLE MURA DOMESTICHE E FAMILIARI. NON MANCANO RIFERIMENTI A VALORI RELIGIOSI DELLA NOSTRA TRADIZIONE.

 

DI BIASE ANTONIO – TRAPPOLA
OGNUNO VUOLE LA PROPRIA IDENTITA’ E NON VUOLE ESSERE UN A- NONIMO. DAL MOMENTO CHE TALE DESIDERO E’ LEGITTIMO, CIASCUNO DI NOI DOVREBBE RITENERE ASSURDO CHE NEL MONDO CONTEMPORANEO SI STIA PERDENDO NON SOLO LA PROPRIA IDENTITA’ MA ANCHE LA NOSTRA PERSONALITA’ E LA NOSTRA UMANITA’. IL NOSTRO AUTORE SI LAMENTA DI TALE FATTO E RITIENE CHE NOI SIAMO COME DEGLI ANIMALI IN TRAPPOLA.

 

NEVICONE MORENO – ANIMA SMSRRITA
L’ANIMO SI SENTE A VOLTE SMARRITO , QUASI ASSOPITO.LE PORTE SONO CHIUSE DI FRONTE AL MONDO ESTERNO. SOLTANTO UN BATTER D’ALI DI GABBIANI RISVEGLIA L’ATTENZIONE DELL’ARTISTA DA UN SONNO PRIMA SOPRAGGIUNTO.

 

GUIDO REBECCA – ARE YOU HAPPY
LA VITA A VOLTE RISERVA SITUAZIONI COSI’ PARADOSSALI, CHE NON SAI PIU’ COSA FARE E COSA FARAI. IN QUESTI CASI L’ESSERE O NO FELICI HA LA PROPRIA IMPORTANZA. CIO’ VUOL DIRE CHE UNA PERSONA, AFFINCHE’ ABBIA UNA VITA SENSATA, DEVE ESSERE FELICE.

 

RADIC’ VALENTINA – UN ALTRO ORIZZONTE
NESSUNO E’ STRANIERO. TUTTI SONO UGUALI SOTTO UN UNICO SOLE CHE BRILLA. CI SI SPOSTA DA UN PAESE ALL’ALTRO, MA SIAMO TUTTI ESSERI UMANI. NOI SPESSO NON RIUSCIAMO A COGLIERE LA PROFONDITA’ DELL’ANIMO DELL’ALTRO, PERCIO’ GLI OSTACOLI, NELLA COMPRENSIONE RECIPROCA, SI FORMANO.

 

D’ALONZO GIULIA – LA SERA
LA SERA SI AGGROVIGLIANO I PENSIERI NELLA NOSTRA MENTE PERCHE’ SORGE LA SPERANZA, MISTA A PAURA, PER IL DOMANI CHE VERRA’. IL MISTERO SI DELINEA E PUO’ESSERE SVELATO INTERPRETANDO LA FORMA DELLE COSTELLAZIONI IN CIELO.

 

MANGIOCAVALLO MARIO ROANDO – ELOGIO DEL CREATO
IL NOSTRO AUTORE SI AFFACCIA ALLA FINESTRA ED OSSERVA LA NATURA CIRCOSTANTE E IL CIELO. VI TROVA TANTA ARMONIA E SAGGEZZA. EPPURE UNA PICCOLA TRASFORMAZIONE DELLA NATURA RIESCE A COLPIRE LA SENSIBILITA’ DEL POETA.

 

TRICARICO SONIA . LADRO D’AMORE
RUBARE AMORE E’ AMARE PIU’ INTENSAMENTE PERCHE’ INDICA L’AMORE IN SE’, SENZA ALTRO OBIETTIVO. E’ L’AMORE PIU’ SINCERO.L’ARTISTA SI IMMMEDESIMA NEL GIOCO DI DUE AMANTI CHE SI SCAMBIANO BACI APPASSIONATI.

 

TRITAPEPE MARA – L’ANTRO
SENSAZIONE PROFONDA DI AMORE VISSUTO CON MOLTA PASSIONE A RICORDO DI “LENTA MANO CHE SCIVOLA ADDOSSO”.

 

DI SABATINO LAURA – LA FONTE DELL’AMORE
L’AMORE E’ COME L’ACQUA, VIENE E VA, E POI RITORNA. E’ SEMPRE LO STESSO, MA NEL SUO MOVIMENTO DONA E PORTA LA CREAZIONE E QUINDI LA VITA. IL PERCORSO NON E’ SEMPRE SEMPLICE. POTREBBE ESSERE A VOLTE MOLTO ACCIDENTATO,MA QUEL CHE CONTA E’ IL RISULTATO.

 

DURONIO PARIDE – FEMMINICIDIO
TOCCANTE INTERPRETAZIONE POETICA PER SALVAGUARDARE LA POSIZIONE PRECARIA DELLA DONNA NEL MONDO CONTEMPORANEO E PER STIGMATIZZARE IL BRUTALE COMPORTAMENTO DELL’UOMO CHE QUALCHE VOLTA UCCIDE CON LA SQUALLIDA SCUSA DI AMARE TROPPO. L’ARTISTA CERCA DI SMASCHERARE QUESTO FALSO SENTIMENTO ED AFFERMA SENZA MEZZI TERMINI, RIFERENDOSI ALL’UOMO ASSASSINO:“NON C’E’ PIU’ SPAZIO PER TE”.

 

IAIONE GIORGIA – IL SOLE E’ VITA
ESALTAZIONE POETICA DEL SOLE PER IL CALORE, LA LUCE E LA VITA CHE DA’ A NOI. DICE LA POETESSA: COSA DIAMO NOI AD ESSO? QUESTA IMMAGINE E’ UNA BELLISSIMA ANALOGIA CHE SI PONE ALLA BASE DEL PRINCIPIO: AMA L’ALTRO E NON ASPETTARTI NIENTE DA LUI.

 

ROSSI RENATA . A MARIA, DOLCE SPERANZA E MADRE DI MISERICORDIA
DOLCISSIMA E PREGIATISSIMA PREGHIERA RIVOLTA ALLA MADRE DI DIO AFFINCHE’LA PACE, L’ARMONIA E LA BENEVOLENZA REGNINO TRA GLI UOMINI COSI’ COME IL CRISTIANESIMO HA SEMPRE INSEGNATO. L’OPERA SI AVVICINA, PER IL CONTENUTO E PER LA FORMA, ALLE MASSIME ORAZIONI DEL MONDO INTERO.

 

POESIA IN DIALETTO .B

DI TULLIO ANGELOMARIA – LA PREPOTENZA E L’UMILTA’
VENGONO ESAMINATE LE DUE CARATTERISTICHE DEL NOSTRO CARATTERE. SONO IN FONDO DUE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA. DOPO AVER ANALIZZATO I DIVERSI ATTEGGIAMENTI DELLE DUE MANIERE DI ESSERE DELLE PERSONE L’AUTORE LASCIA CIASCUNO DI NOI NELLA CONDIZIONE DI ACCETTARE O RIFIUTARE OGNI DIVERSA POSIZIONE. STA A NOI SCEGLIERE QUALE ESPRESSIONE E’ DI NOSTRA PREFERENZA.

 

SANTONE PASQUALE – MORTE DI UN’AQILA REALE
IL POETA E’ SENSIBILLE E RIFLETTE SUI COMPORTAMENTI DEI GENITORI DI FRONTE ALLA MORTE DI UN AQUILOTTO UCCISO. IL CIBO NON BASTA A FAR RINVENIRE IL GIOVANE UCCELLO. L’OPERA DI SANTONE E’ UNA METAFORA UTILE PER TUTTI PERCHE’ FA CAPIRE COME I SOLDI NON BASTANO PER FAR VIVERE BENE LE PERSONE. QUESTE AL CONTRARIO HANNO ESSENZIALMENTE BISOGNO DI AFFETTI E DI CURE IN CONTINUAZIONE.

 

DI GIORGIO FRANCESCO – N’AVE MARIJE
GLI INSEGNSMENTI DELLLA MAMMA SONO I MIGLIORI E ANCHE L’AFFETTO E’ UNICO E NON SI PUO’ MAI DISPERDERE. COSI’ NELL’OERA “N’AVE MARIJE”, MENTRE, NELL’ALTRA OPERA”A MIA MOGLIE”, L’AUTORE AFFERMA CHE L’AMORE NON FINISCE NEANCHE TRA DUE CONIUGI. ESSO PERMETTE DI UNIRE FORTEMENTE MOGLIE E MARITO ANCHE DOPO UNA CONVIVENZA TRENTENNALE O QUARANTENNALE. L’AMORE NON FINISCE, MA DOPO UNA VITA TRASCOSA INSIEME, DUE CONIUGI POSSONO TRASFORMARSI IN AMANTI E POTREBBERO ANCHE BACIARSI COME LA PRIMA VOLTA.

 

RACCONTO BREVE- C

BATTISTA CLAUDIO – L’ULTIMO BALLO
TOCCANTE RACCONTO DI AMORE E MORTE CHE SI INTRECCIANO NELLA VITA DI DUE PERSONE IN UNA DIMENSIONE FAMILIARE. LA VITA E’ BREVE E,DOPO LA MORTE DI PERSONE CARE, LA TRISTEZZA E’ CIO’ CHE RESTA IN COLORO CHE CONTINUANO A VIVERE. TUTTAVIA NELL’ATTIMO DELLA DIPARTITA PUO’ SUCCEDERE COME IN SPECIE CHE LA PERSONA IN PARTENZA CHIEDA AL PROPRIO PARTNER DI TORNARE AI MOMENTI PIU’ BELLI DI VITA QUANDO I DUE BALLAVANO , SI DIVERTIVANO E TRASCORREVANO MOMENTTI INDIMENTICABILI.

 

PERILLI TULLIO – “RACCONTO VERO DI UN AMORE TRAVAGLIATO DI TOMMASO E ROBERTA”.
TOCCANTE STORIA D’AMORE CHE HA COSCIUTO MOMENTI DI ESALTAZIONE PROFONDA E MOMENTI DI TRISTEZZA INFINITA, MA L’ANIMO GENTILE RICHIEDE SEMPRE AMORE. NELL’OPERA “TRAMONTO”, POESIA IN LINGUA, L’AUTORE DESCRIVE UN TRAMONTO CON IL SOLE CUE SCENDE E LA LUNA CHE APRE AL MONDO UNA GRANDE FINESTRA LONTANA. EFFETTI MATURALI SEMBRANO SCATURIRE DALL’ANIMO DEL POETA.

 

TASSONI SILVIA – “LA BAIA DEL SOLE”
DESCRIZIONE ANALITICA E SUBLIME DI UN MONDO NOSTRO CIRCOSTANTE, FATTO DI COSE SEMPLICI, MA EVOCATIVE, DI PROFUMI, ODORI E SAPORI. SI ENTRA, CON L’OERA DELLA TASSONI, IN UNA REALTA’ AGRESTE DOVE I VALORI TRADIZIONALI COSTITUIVANO E DOVREBBERO COSTITUIRE ANCHE OGGI PUNTI FERMI DELLA SOCIETA’. IN TUTTA L’OPERA SI AVVERTE UNA SOFFUSA TRISTEZZA PER UNA TRADIZIONE, QUELLA CONTADINA CHE ADESSO VA SCOMPARENDO E CON ESSA ANCHE UN INSIEME DI VALORI ANTICHI MA FONDAMENTALI PER UNA VITA BASATA SULLA GENUINITA’ E SULLA SINCERITA’.

Lascia un commento